Di nuovo in cammino a due gambe e quattro zampe

Di nuovo in cammino a due gambe e quattro zampe.

In queste settimane sto riprendendo una vecchia, sana, irrinunciabile abitudine: fare fatica. Ma tanta fatica. Insieme a me c’è sempre lui, Feuer. Undici anni e mezzo di vita insieme, e almeno sei di camminate belle toste, che mi hanno permesso di superare delle paure pazzesche. Come dimenticare la croce del Corno Bianco che abbiamo raggiunto insieme la scorsa estate? Abbiamo sbagliato sentiero quella volta, e insieme a noi Elena, ma la prospettiva di arrivare lassù ci ha fatto superare paura, vertigini e sete. E l’emozione è stata impagabile. O le nostre passeggiate bisettimanali, che dal 2016 ci permettono di raccontare il territorio della nostra provincia a chi ci legge e ci segue?

A breve ci aspetta una nuova avventura: mapperemo e testeremo, percorrendoli tutti, i sentieri in una zona d’Italia semplicemente meravigliosa. Aspetto a rivelarla, per scaramanzia. Di certo una missione con il mio Feuer prende un altro sapore: con lui ho capito cosa vuol dire vivere in simbiosi.

E anche le mie montagne veronesi e il lago mi vedono di nuovo in cammino a due gambe e quattro zampe: sto assaporando il piacere di scoprire nuovi territori guidata da amici recenti e storici, conoscenti che si trasformano in compagni di cammino e di fatiche ai quali poi ci si sente legati da un filo sottile ma incredibilmente resistente. E mi accorgo ogni volta, con meraviglia, che spesso le cose più belle ce le abbiamo davanti al naso e non sappiamo riconoscerle. Ecco, fare fatica insieme agli altri mi insegna a non sprecare il mio tempo in relazioni tossiche e abitudini malsane. La vita è adesso.

Tra la discesa e la salita, anche se la prima è una vera liberazione, sono intrigata di più dalla seconda: arrampicarsi, sentire il corpo che fa fatica e suda, che ogni cellula si sta risvegliando, ogni volta mi regala adrenalina. Mi fa ricordare le fatiche di Santiago, o quelle lunghe ore di cammino che spesso ho affrontato con le scarpe inzuppate di pioggia e i brividi addosso. C’è qualcosa di irresistibile nella fatica sana. E condividerla col mio compagno di vita più sincero mi fa stare bene.

Pochi giorni fa ho portato a casa una splendida giornata sotto forma di ricordi, foto e piedi indolenziti. Ma il bello sta per arrivare…

 

Commenti
Silvia Allegri
Silvia Allegri è giornalista e scrittrice. Presso il maneggio Basalovo di Verona organizza attività di approccio con gli animali, trekking someggiati e laboratori con asini e cavalli. Contattami all'indirizzo silvia@silviaallegri.it
Social