Piume d’oca: indignarsi per un giorno non basta!

Sembrerà incredibile, eppure tante persone hanno ‘scoperto’ solo qualche giorno fa, grazie a una puntata di Report, che le piume d’oca provengono dalle oche: spiumate vive tra atroci sofferenze, più volte all’anno, per permettere a noi umani di vivere al caldo avvolti da morbidi piumini.

Non è una novità la mancanza di sensibilità nei confronti degli animali. Stupisce sempre, però, l’inconsapevolezza della crudeltà di certe pratiche. Abbiamo una visione così antropocentrica che tutto ci è dovuto, tutto è assolutamente normale, e le sofferenze degli animali diventano un prezzo da pagare necessario (tanto per lavarsi la coscienza).

Nel ringraziare Report, e tutte le persone che si battono per offrire un’informazione vera e puntuale, riporto un link al blog della giornalista e amica Macri Puricelli, che commenta lo sfruttamento di questi animali invitando a non abbassare l’attenzione: indignarsi per un solo giorno è troppo comodo.

http://zoelagatta-d.blogautore.repubblica.it/2014/11/04/siamo-tutti-oche8-mesi-di-tortura-per-il-tuo-piumino/

 

Commenti
No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

nove − cinque =

Silvia Allegri
Silvia Allegri è giornalista e scrittrice. Presso il maneggio Basalovo di Verona organizza attività di approccio con gli animali, trekking someggiati e laboratori con asini e cavalli. Contattami all'indirizzo silvia@silviaallegri.it
Social