Incidente di caccia

Appresa la notizia dell’incidente occorso sabato 15 ottobre al sindaco Tosi, che per errore ha ferito un compagno durante una battuta di caccia a Terzo di Aquileia, auguro innanzitutto una pronta guarigione alla vittima. Lungi da me ogni volontà di speculazione su questo incidente (posso immaginare il dispiacere del sindaco per quanto accaduto), non posso fare a meno di notare come ogni anno le vittime nei boschi siano numerose anche tra i cacciatori stessi. Il sindaco Tosi con la giunta del comune di Verona ha vietato pochi giorni fa l’affissione dei manifesti contro la caccia, definendo le immagini “troppo cruente”: immagini di animali uccisi, o peggio ancora feriti, e lasciati morire in lenta agonia. Ma l’aspetto cruento della caccia non è certo legato ad un manifesto: il dramma sta nel fatto che migliaia di persone possano girare indisturbate per le campagne e armate fino ai denti, mettendo a repentaglio la vita delle persone per abbattere animali in nome di un rito che non ha più necessità di esistere. Di sportivo la caccia ha molto poco, o nulla. E l’incidente appena accaduto è la conferma che i boschi e i campi nel periodo della caccia sono un’autentica minaccia per gli animali e per le persone.

Commenti
2 Comments
  1. Sottoscrivo pienamente! Sono tra le tante persone che hanno protestato contro il divieto di affissione dei manifesti anti-caccia e sembra una sorta di ammonizione divina questa dell’incidente procurato dallo stesso sindaco. Non sbagliavo quando ventilavo l’ipotesi che il divieto da parte dell’amministrazione comunale fosse volto a proteggere gli interessi di qualcuno. Addirittura dello stesso primo cittadino, che se ne va a sparare nei boschi senza neppure avere una buona mira.

  2. Hai pienamente ragione, che senso ha uccidere per farsi i capi di pelle? evviva altri tessuti eco sostenibili e soprattutto basta con le trappole che rompono le zampe di quelle povere creature o con qualunque tipo di trappola e arma!!! FERMIAMO LA CACCIA!!!! al giorno d’oggi non serve più!!!!!!

Leave a Reply

Your email address will not be published.

4 + otto =

Silvia Allegri
Silvia Allegri è giornalista, saggista e appassionata di animali. Organizza attività di approccio con gli animali, trekking someggiati e corsi di scrittura. Partecipa a seminari e conferenze. Per informazioni e contatti scrivi a silvia@silviaallegri.it
Social
Newsletter

Iscrivendosi alla newsletter l'utente accetta di ricevere comunicazioni da parte dei gestori del sito silviaallegri.it nel rispetto della normativa vigente sul trattamento dei dati personali.