Ancora sugli asini… e sui diritti dei più deboli

Mi è ritornata sottomano la bella riflessione della giornalista e amica Macri Puricelli in occsione della presentazione del mio libro al festival delle Emozioni. Rileggendo le sue parole ho riassaporato la sua delicatezza e sensibilità nei confronti degli animali, che ho potuto godere durante le ore trascorse in compagnia sua e dei suoi animali, la scorsa primavera e di nuovo qualche mese fa. la nostra amicizia è nata grazie agli asini: la sua asinella Rosa e la mia asina Gemma. Due creature che nell’immaginario sono stupide e buone solo per lavorare e prendere botte, ma che in realtà sono nobili, intelligenti, capaci di trasmettere emozioni e tenerezza. Chiedono solo di essere capite e rispettate.

In questi mesi di lavoro duro e talvolta pesantissimo in consiglio provinciale e soprattutto nella Giunta del Parco Regionale della Lessinia mi sono resa conto che c’è ancora tanto, troppo da fare, per arrivare a un rispetto vero delle nostre ricchezze ambientali, dei nostri animali, del nostro patrimonio culturale. Vedo superficialità, crudeltà, mancanza di empatia, poco rispetto per le cose degli altri e in fondo anche nostre.

Si sente dire ancora troppo spesso che ormai le cose stanno così, che non si può migliorare, che il nostro stile di vita non potrà cambiare.

Eppure proprio persone come Macri mi hanno insegnato quanto sia bello, a volte, andare contro corrente. Fare scelte faticose ma radicali: non mangiare carne, migliorare le proprie abitudini per rispettare l’ambiente, non arrendersi di fronte all’ignoranza ma piuttosto cercare di far aprire gli occhi alle persone.

Per fortuna non smetterò mai di piangere e indignarmi di fronte a certe crudeltà inaccettabili, di fronte alla violenza gratuita nei confronti degli animali, creature deboli e senzienti abusate in tutti i modi possibili dagli umani. Di fronte alla mancanza di rispetto verso la natura, unica fonte di vita del nostro Pianeta. Ma ho capito che è molto più importante avere il coraggio di testimoniare le proprie idee, dedicando al dialogo con gli altri tempo ed energia. Come qualcuno, per fortuna, ha saputo fare con me.

 

 

Commenti
No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

quattro × due =

Silvia Allegri
Silvia Allegri è giornalista e scrittrice. Presso il maneggio Basalovo di Verona organizza attività di approccio con gli animali, trekking someggiati e laboratori con asini e cavalli. Contattami all'indirizzo silvia@silviaallegri.it
Social